Leopardi: L’Infinito Presente

Pierfrancesco Poggi, Guglielmo Poggi, Simona Marchini al WEGIL, Roma

Il progetto “L’Infinito Presente” celebra la più amata poesia di Giacomo Leopardi a 200 anni dalla sua stesura. La mostra della Galleria La Nuova Pesa, a cura di Simona Marchini e ospitata presso WEGIL, consiste nella presentazione di un libro-opera per riaffermare, attraverso il contributo di ventinove poeti e ventinove artisti, ciascuno con la propria idea di Infinito, la necessità del linguaggio dell’arte a dispetto della povertà del presente.

29 poeti e 29 artisti visivi sono stati chiamati a pronunciarsi, ciascuno attraverso la propria poetica, sul tema dell’infinito. E’ stato così realizzato un libro di grande formato che si dispiega linearmente per oltre 17 metri attraverso la giustapposizione di testi poetici e immagini.

Il libro-opera rimane esposto in tutta la sua ampiezza alla WEGIL (Largo Ascianghi, Trastevere, Roma), lo spazio riaperto dalla Regione Lazio con LazioCREA, per l’intera settimana a partire dal 22 ottobre. Per l’inaugurazione i testi poetici sono stati letti da attori professionisti e da giovani promesse dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico.

L’ omaggio ai 200 anni dalla stesura de L’Infinito di Giacomo Leopardi è stato promosso dalla XIII edizione della Festa del Cinema di Roma e La Nuova Pesa centro per l’arte contemporanea, grazie all’impegno della Regione Lazio.

WEGIL a Roma